top of page
  • roncagliaenrico58

ALLARME SETTE

La seconda edizione del libro uscì nell’aprile del 2022 per l’editrice Fede & Cultura di Verona, dopo soli due anni dalla prima.

Anche questa seconda edizione nasce da un’urgenza pastorale: nuovi argomenti, infatti, si erano imposti alla mia riflessione. Il problema che avvertivo con maggiore interesse non era più soltanto quello dei fenomeni pseudo-mistici, che era stato il motivo principale della prima edizione. Mi stavo rendendo conto che un numero sempre crescente di persone va soggetto a manipolazione psicologica. È un fenomeno più vasto di quanto si possa immaginare e, ahimè, caratterizza proprio l’epoca in cui viviamo. Lo possiamo constatare sia a livello planetario, come nei piccoli gruppi, in ambito civile, come in quello religioso. Mai come oggi gli uomini sono disposti a rinunciare alle proprie facoltà razionali per farsi trainare dalla propaganda incantatrice dei leader di turno. È un chiaro segno che i nostri contemporanei non sono più orientati alla verità delle cose, bensì alla loro apparenza, a come vengono rappresentate sui moderni mezzi di comunicazione. Sono più disposti ad inseguire realtà virtuali, che scontrarsi con la difficile realtà di tutti i giorni. Di conseguenza questa è l’epoca favorevole per le personalità abili ad incantare. È il tempo delle sette, ed è veramente triste dover constatare come tanti buoni cristiani finiscano per perdersi dietro i deliri di mistificatori e impostori. Per essi perdono tempo, energie, amicizie, affetti e denaro; mettono a repentaglio l’equilibrio personale e famigliare; si isolano dal consesso civile e diventano odiatori di tutti. Senza rendersene conto, un po' alla volta si riducono a larve umane, prosciugati di ogni energia spirituale, mentale e fisica.

Il Signore Gesù, pregando per i suoi discepoli, si rivolse al Padre con queste parole: “Non domando che tu li tolga dal mondo, ma che li preservi dal male” (Giovanni 17,15). I discepoli, cioè, non possono e non debbono essere tolti dal mondo. Saranno tolti dal mondo solo al momento della morte quando l’anima si separerà dal corpo. Nelle sette, al contrario, l’adepto viene isolato e separato dall’ambiente in cui vive. Questa sorta di lacerazione interna tra lo spirito alienato e il corpo costretto a vivere nella realtà dà luogo, a lungo andare, ad una specie di nevrosi che può diventare cronica.

Come recuperare queste persone? Entrare in una setta è facilissimo; uscirne, un miracolo. Questo nuovo aspetto del discernimento non poteva più essere ignorato. Mi affrettai, quindi, a scrivere alcuni capitoli, in aggiunta alla prima edizione, che facessero luce su questa problematica, nel tentativo di svegliare almeno qualcuno. Non mi facevo illusioni: nel plagio, si sa, c’è un punto di non ritorno, oltre il quale solo un trauma o una straordinaria illuminazione può risvegliare la coscienza critica. Inoltre, questo genere di libri, per il loro approccio critico, evidente fin dal titolo, sono accuratamente evitati da coloro che subiscono il fascino dell’incantamento manipolatorio. In ogni caso, sarebbe stato utile ad altri, al fine di difenderli dalle tecniche persuasive dei mistificatori.

Non c’era tempo da perdere; così, nell’ottobre del 2021, mi presentai nella sede di Fede & Cultura con il manoscritto. Tra i nuovi capitoli spiccavano Il vocabolario delle brutte sorprese e La psico-sétta e le sue dinamiche. Per la verità, il tema della setta e del narcisismo patologico, da cui viene generata e alimentata, era già presente nell’edizione del 2020, sotto forma di rapido accenno, nel capitolo Un’ipotesi da incubo. In definitiva, ciò che nella prima edizione era soltanto un’ipotesi o un oscuro presagio, nella seconda è un grido d’allarme.

Perché rivolgermi ad una Casa editrice e non piuttosto ad una tipografia, come per la prima edizione? Semplicemente perché i contenuti erano, e lo sono tuttora, urgenti e della massima importanza. Una Casa editrice a larga diffusione, come Fede e Cultura, garantisce il collegamento con le librerie di tutt’Italia e anche all’estero. Il libro, in questo modo, avrebbe potuto raggiungere il maggior numero di persone con il minimo rischio per le spedizioni. Senza contare che il catalogo di Fede & Cultura è frequentemente consultato dai lettori di argomenti religiosi.

257 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page